Warcross – Marie Lu    

Warcross - Marie Lu - copertina

Warcross

Marie Lu

Traduttore: L. Fusari
Editore: Piemme
Genere: Distopico; Fantascienza
Pagine: 324 p.
Descrizione: La mania ha preso piede dieci anni fa, e oggi Warcross conta milioni di fan in tutto il mondo. Per alcuni rappresenta una via di fuga dalla realtà, per altri una fonte di profitto. La giovane hacker Emika Chen sbarca il lunario braccando i giocatori entrati nel giro delle scommesse illegali. Ma l’ambiente dei cacciatori di taglie, oltre a essere pericoloso, è molto competitivo. Sempre al verde, per racimolare una somma di denaro di cui ha urgentemente bisogno, Emika hackera la partita inaugurale del Campionato di Warcross e, senza volerlo, si ritrova dentro il gioco. È certa che il suo errore le costerà l’arresto, e l’ultima cosa che si aspetta è la telefonata del creatore di Warcross, l’affascinante miliardario giapponese Hideo Tanaka, con una proposta impossibile da rifiutare. Un volo per Tokyo ed Emika si ritrova catapultata nel mondo che fino a quel momento aveva solo potuto sognare. ma presto le sue indagini sveleranno l’esistenza di un oscuro complotto le cui implicazioni vanno ben oltre i confini dell’universo di Warcross. In questo appassionante thriller fantascientifico il lettore ritroverà le atmosfere distopiche di Ready Player One e Hunger Games, in un mondo dove la più grande scommessa è scegliere di chi fidarsi.

Recensione

Maryella B.
Ricordo ancora il momento esatto in cui Hideo Tanaka mi cambiò la vita.
Warcross mi ha  accompagnata trascinata in una lettura che è riuscita a catalizzare la mia attenzione sin dalle prime battute, regalandomi un’esperienza appagante sotto ogni punto di vista: il romanzo di Marie Lu coniuga in maniera eccellente la lucida rappresentazione di un’ipotetica futura società in cui la dimensione virtuale è portata al limite estremo, un plot dinamico e acceso da un ritmo narrativo vorticoso e personaggi a tutto tondo che riserveranno non poche sorprese.
A soli tredici anni Hideo Tanaka ha inventato un gioco che gli ha assicurato successo e denaro e che, oltre alla sua, ha cambiato la vita di milioni di abitanti del nostro pianeta: il novanta per cento di persone tra i dodici e trent’anni gioca ormai a Warcross almeno una volta a settimana e la geniale intuizione del suo giovane creatore, nell’arco di dieci anni, è diventata una costante che ha modificato non solo il modo di vivere ma lo stesso modo di essere della gente. Si stima che il Campionato  di Warcross verrà seguito da oltre duecento milioni di spettatori perché questo gioco rivoluzionario ha un potere debordante: trasporta in una realtà ideale, capace di distrarre e appagare, una realtà tanto seduttiva quanto infida, quando concedendo un oblio ristoratore che ritaglia una sorta di isola felice rispetto ai problemi del quotidiano non fa altro che rendere tutti dipendenti e soggetti al controllo.
  stasera posso unirmi agli altri, inforcare gli occhiali e godermi la magia
Quella raccontata in Warcross è una storia articolata in cui – è abbastanza intuibile – oltre ai personaggi, protagonista è la tecnologia, ma nella quale trovano spazio tematiche di rilievo – amicizia, fiducia, etica – e messaggi edificanti che conducono il lettore verso momenti di riflessione, sollecitati dalla natura “invasiva” rappresentata dalla realtà virtuale su quella reale e dagli agghiaccianti risvolti sociali provocati da un tale meccanismo. Ma la bravura dell’autrice è da attribuire anche alla capacità di dosare le energie: Marie Lu non lesina in termini di suspense  e, di certo, non risparmia i colpi di scena mentre ci offre un personaggio riuscitissimo come quello di Emika Chen, eroina irresistibile, dalla grande integrità e con un’indole volitiva e tenace, seppur non esente da fragilità che la rendono ancora più interessante e ben caratterizzata.  La giovane hacker attrae non solo per la mente brillante, per lo spirito ironico che svela in più di un’occasione, ma per la correttezza e per l’esempio di resilienza di cui riesce a farsi testimone. La vita per lei non è stata facile, ma Emika non cede e combatte con le unghie e con i denti per riuscire a restare a galla. Quando, nel tentativo di hackerare la prima partita del Campionato di Warcross e guadagnare quei soldi di cui ha assolutamente bisogno, qualcosa va storto e tutto il mondo riesce a vedere la sua presenza in campo non sa che sta dando l’inizio a un cambiamento che stravolgerà tutta la sua esistenza.

Un brivido mi attraversa. Rimango impietrita. In effetti, anche i giocatori sembrano impietriti. Poi mi accorgo che Asher mi sta guardando. È come se riuscisse a vedermi. Non capisco. È impossibile. Io faccio parte del pubblico.

Hideo Tanaka in persona la contatta e le fa una proposta inaspettata, dando l’avvio a un gioco ambiguo e misterioso che porterà Emika verso scoperte spiazzanti e che terrà il lettore col fiato sospeso fino all’ultima pagina del romanzo.

Con uno stile agile e scorrevole Marie Lu costruisce un mondo cibernetico ben delineato; riesce a creare una società dalle caratteristiche credibili e coerenti; costruisce dinamiche relazionali accuratamente descritte; non trascura di delineare con un buon approfondimento psicologico tutti i suoi personaggi –  coi quali è facile creare un legame empatico – e non dimentica di concedere spazio ai sentimenti. E a questo punto dopo avere assegnato quattro stelle e mezzo a questa lettura corro subito da colei che mi ha spinto a leggere questo libro: Chiara La Lettrice sulle nuvole perché, dopo un finale come questo, IO DEVO ASSOLUTAMENTE AVERE il secondo libro della serie.

Risultati immagini per i want now

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. CHIARA ROPOLO ha detto:

    vogliamo il secondo! Pensa a me che è quasi un anno che lo aspetto

    Mi piace

    1. Maryella B. ha detto:

      Non ti invidio per niente! Già vedevo rosso arrivata alla fine

      Mi piace

  2. chiccabloglibrintavola ha detto:

    esci il secondo!

    Piace a 1 persona

    1. Maryella B. ha detto:

      Sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì

      Mi piace

    2. Maryella B. ha detto:

      ahhaahhahhahaha

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.