(L’Angolo Vintage 2.0 #6) Come cenere nel vento – Kathleen E. Woodiwiss

bannernew

Rieccomi con il sesto appuntamento con  L’angolo Vintage 2.0, Rubrica ideata da Chiara La lettrice sulle nuvole. Chi ha avuto modo di seguirmi sa già che l’iniziativa si pone come obiettivo quello di costringerci a prendere in mano quei titoli che da tempo “immemorabile”, pur essendo presenti nelle nostre TBR, restano lì ad aspettare di essere sottratti al triste destino di vedersi preferire altre letture.

Ogni 17 del mese verrà pubblicata la recensione del titolo fortunato.

 

Come sempre la scelta non è stata semplicissima perché gli scaffali della mia libreria sono zeppi di libri comprati e poi “quasi” dimenticati, ma, dopo averci riflettuto un po’ su, uno tra tutti ha richiamato la mia attenzione: Come cenere nel vento di  Kathleen E. Woodiwiss

9788845415852_0_0_300_75Come cenere nel vento

Kathleen E. Woodiwiss

Traduttore: A. Dell’Orto
Editore: Sonzogno
Collana: Bestseller
Genere: Romance storico; Sentimenti
Pagine: 603 p.
Descrizione: New Orleans, 1863. Nel tumulto della Guerra di secessione, la giovane e bellissima sudista Alaina MacGregor è ingiustamente accusata di tradimento e braccata da due eserciti. Per dimostrare la propria innocenza, l’inafferrabile Alaina si traveste da ragazzo e affronta gli yankee. Anche il capitano Cole Latimer è uno yankee, ma è soprattutto un uomo leale e affascinante. Che ben presto farà nascere in Alaina il desiderio di rivelarsi a lui nella sua vera natura.

Lamento

Paese mio!

Mia terra di sole,

Di brava gente

E di dolci giornate.

Non ci sei più.

Schiacciata dal tallone della GUERRA,

Il millepiedi che striscia incurante

Sulla mia terra lasciandosi dietro

Un immenso groviglio di vite spezzate

E di corpi inanimati.

Mi hai abbandonata! Sola! Dimenticata!

Sbattuta come una foglia tra i flutti.

Ogni volta che vorrei fermarmi a riposare

Trovo Disperazione.

Hai lacerato l’intimo della mia anima

Col tuo svanire

Mi sei sgusciata fra le dita

E da qualunque parte mi volga

Trovo l’odiato odore della GUERRA

Quell’acre sentore di cenere!

Cenere!

Cenere nel vento!

Recensione

Maryella B

Quando si parla di Romance un nome tra tutti si fa prepotentemente largo nella mia mente, quello di una delle indiscusse regine del genere: Kathleen E. Woodiwiss, colei a cui devo il mio amore per i romanzi storici e di cui possiedo tutti i libri, anche se – mi vergogno moltissimo a confessare la verità – non ero ancora riuscita a leggere gli ultimi due che ho acquistato diverso tempo fa. E quale migliore occasione, se non quella della Rubrica Vintage, per prendere due piccioni con una fava e rimediare, finalmente, ai miei imperdonabili peccati? La scelta, come avete già avuto modo di vedere è caduta su Come cenere nel vento.

Una foschia giallastra gravava sulla città e l’aria umida schiacciava la calura opprimente sul distaccamento di soldati in uniforme blu che attendevano sul molo l’arrivo del battello a vapore. Mentre avanzava verso di loro battendo l’acqua con le pale, coronata da nere corna torreggianti che eruttavano fumo e fiamme, l’imbarcazione, con le vivaci decorazioni un tempo rosse e verdi e ora sbiadite e scrostate, somigliava a un grosso animale che si trascinava goffamente, ingrigito dagli anni.

Avevo dimenticato quanto evocativa fosse la prosa di Kathleen E. Woodiwiss: quale ammaliante pregio si leghi all’uso che sa fare delle parole e quanto l’attenzione e la cura dei dettagli riesca a dare un sapore particolare – ammaliante e quasi magico – alle sue storie.

L’autrice costruisce un intreccio che si sviluppa in un arco temporale molto lungo, circa quindici anni, creando – per questa sua caratteristica – una sorta di unicum rispetto agli altri suoi romanzi. Come cenere nel vento ha pagine ricche di sentimento e poetico trasporto e, da subito, ci attira in una vicenda intrigante, in cui la ricchezza delle descrizioni e il modo di rappresentare l’amore conduce in un mondo senza tempo, carico di emozioni, di suggestive sensazioni e in cui l’inquietudine, la tensione, la malinconia e il tormento sono in crescendo. Strato dopo strato la Woodiwiss dà forma a un’evoluzione plausibile e consona dei fatti e attraverso un’armonica e graduale concordanza  tra percezioni e azioni riesce a giustificare e rendere apprezzabili e convincenti le sue trame. Sullo sfondo della Guerra di Secessione due cuori raminghi e complementari si toccheranno e continueranno a rincorrersi pur di riuscire a completarsi. Alaina, giovane e bellissima sudista, è una protagonista, come quasi tutte le eroine tratteggiate dalla scrittrice, dal grande fascino: intelligente, coerente, volitiva, dotata di spessore tridimensionale e modernità; pone su tutto il rispetto per se stessa e nonostante la vita le riservi molti colpi resta combattiva e determinata.  Costretta dalle circostanze a celare la sua vera identità rimarrà vittima del suo stesso sotterfugio e rischierà di perdere ciò che per lei è la cosa più importante. Cole è avvolto da un’aura di integrità che, come sempre, fa battere il mio cuore romantico incapace di resistere a questo tipo di richiamo: dolce, passionale, gentile, esemplare. Per loro non sarà facile riconoscersi e la Woodiwiss complicherà parecchio il cammino che li condurrà l’uno nelle braccia dell’altra. Molte saranno le situazioni e le persone, in primis la malvagia Roberta, che opereranno per separarli e tanti i muri da abbattere prima di poter gustare appieno la felicità di un’unione completa e, finalmente, serena. Purtroppo non mancano delle pecche, che devo dire, marchiano – e macchiano – in maniera trasversale molte delle opere dell’autrice, nelle quali si nota una tendenza spiccata a complicare il plot, aggiungendo troppa carne al fuoco in termini di avvenimenti e questa consuetudine prende particolare forma soprattutto nelle fasi finali del libro, che risulta eccessivamente diluita: una sorta di “vizietto” che finisce un po’ per rovinare la gestione  della storia rendendola più lenta e meno godibile, ma che non mi impedisce di assegnare quattro stelle alla lettura. Ora vado a spulciare nella mia libreria per scegliere il libro che mi farà compagnia a Marzo e vi ricordo che, come sempre, insieme a me, oltre a Chiara, hanno aderito anche altre Blogger, tutte inserite nel banner dei Blog partecipanti, per il quale ringrazio Dolci Le mie ossessioni librose-

Se vi va unitevi a noi: saremo felici di allargare il nostro gruppo.

Vi aspettiamo su Facebook.

 

L'immagine può contenere: testo

 

 

 

 

18 commenti Aggiungi il tuo

  1. Mi cospargo il capo di cenere e ammetto di non conoscere l’autrice

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Io sono un po’ più vecchietta e la Woodiwiss ai tempi della mia gioventù andava forte

      "Mi piace"

  2. Ludovica ha detto:

    Il romance storico mi piace,anche se ne avrò letti solo un paio! Ora vado a cercarmi i libri di questa autrice,petcge mi fido completamente dei tuoi consigli! Bellissima recensione 🥰🥰

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Grazie mille, come sempre mi fai arrossire per i complimenti e la stima che mi riservi

      "Mi piace"

  3. dolci73 ha detto:

    La woodiwiss vecchio amore adolescenziale anche se questo è quello che mi piacque meno.

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Anche per me ci sono altri suoi titoli tra i preferiti

      "Mi piace"

  4. Manuela ha detto:

    Non conosco l’autrice, però non sembra male…

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Non tutti i libri sono riusciti,ma è uno dei grandi nomi del romance storico

      "Mi piace"

  5. Elisa Vagnarelli ha detto:

    Adoro questa Autrice… i miei inizi con la Lettura! ❤ Letti tutti i suoi libri… ore piacevolissime, tra le pagine! 😊

    Piace a 1 persona

    1. Maryella B. ha detto:

      Anch’io ero piccolina quando iniziai a leggere i suoi libri

      Piace a 1 persona

  6. Silvia Bragalini ha detto:

    Ciao! I romance storici mi piacciono molto, ma non conoscevo quest’autrice! Grazie per la segnalazione!

    Piace a 1 persona

    1. Maryella B. ha detto:

      Se ami gli storici la Woodiwiss è imprescindibile

      "Mi piace"

  7. CHIARA ROPOLO ha detto:

    Ma io non conosco questa autrice, dovrei proprio rimediare (anche se non sono proprio un’amante degli storici)

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Una delle regine del romance storico

      "Mi piace"

  8. Erica Libri al caffè ha detto:

    Non ho ancora letto nulla di questa autrice ma più di una volta sono stata tentata di acquistare un suo libro. Mi sa che la prossima volta cedo alla tentazione!!

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Non tutti i suoi libri mi sono piaciuti alla stessa maniera, ma il suo è un modo di scrivere che gradisco molto. Non posso che consigliarti di cedere 🙂

      "Mi piace"

  9. Sorairo ha detto:

    Non la conosco, ma non mi dispiace il genere, quindi in futuro forse proverò!

    "Mi piace"

    1. Maryella B. ha detto:

      Autrice cult del genere, non puoi perdertela

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.