Il cuore della tempesta – Thea Harrison

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

Ultimato un GDL ne parte subito un altro e così dopo aver letto Il legame del drago, primo episodio della  Saga delle razze antiche di Thea Harrison, con le stesse instancabili compagne di lettura abbiamo proseguito il nostro viaggio con il secondo volume della serie.

Volete unirvi a noi? Qui potete trovare le informazioni necessarie.

 

 

 

9788834726082_0_0_300_75Il cuore della tempesta

Thea Harrison

Traduttore: G. Canuso
Editore: Fanucci
Collana: Tif extra
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 30 aprile 2014
Pagine: 410 p.
Descrizione: Niniane Lorelle, la principessa dei fae oscuri, è l’unica sopravvissuta della sua famiglia, dopo il colpo di stato ordito dal feroce zio Urien. Da ormai duecento anni ha trovato rifugio tra i wyr di Dragos Cuelebre, a New York. La sua bellezza eterea e il suo sorriso contagioso hanno conquistato il loro cuore ma, alla morte dello zio, Niniane dovrà lasciarli per ereditare il regno. Una delegazione la attende a Chicago per intraprendere insieme il viaggio di ritorno a Adriyel, l’Altra Terra, ma appena giunta in città, Niniane cade vittima di due attentati. È chiaro che qualcuno vuole impedirle di salire al trono e quindi, sebbene la delegazione si opponga, Dragos invia Tiago a proteggerla. Tiago è da secoli il principe dei cieli, cui obbediscono tuoni e fulmini. Un condottiero che a malapena trattiene la sua forza primitiva, una delle armi più efficaci su cui i wyr possano contare. Il suo coraggio non teme nulla, ma davanti alla passione per Niniane non saprà resistere. La loro storia d’amore sarà più travolgente di una tempesta e scuoterà le fondamenta di tutti i mondi a cui appartengono.

Recensione

Maryella B.

Strinse gli occhi su di lei. Era forse interesse, quello che vedeva nel suo sguardo scuro e lucente? Non si fidava abbastanza della propria capacità di osservazione, in quel momento.

«Sexy ed ecci…» Tiago si interruppe di colpo. Quando riprese a parlare, il suo solito tono aggressivo si era trasformato in un sussurro roco. «Mi stai paragonando a un attore? Cazzo, ma è ovvio che io sono molto più cattivo!»

Non era lui il gallo del pollaio?

Chi ha letto la mia recensione di Il legame del drago (Qui) ricorderà quanto, per me, sia stata appagante la storia che aveva per protagonisti Dragos e Pia e quanto mi avessero affascinato, non solo il mondo fantasy costruito dalla penna di Thea Harrison, ma anche l’impostazione data alla componente romantica del libro. In più l’autrice era stata capace di solleticare i miei sensi lasciando evidenti tracce su quale coppia sarebbe stata protagonista del successivo episodio della serie: gli indizi parlavano chiaro e le premesse lasciavano intendere che stava per prepararsi una vera e propria esplosione di tuoni, fulmini e saette. Era facile lasciarsi irretire da una dinamica tanto stuzzicante e le aspettative erano, senza dubbio, molto alte.
Purtroppo, come nella migliore delle tradizioni, dopo una prima prova riuscitissima, capita che non si riesca a portare a compimento quanto promesso e  Il cuore della tempesta non ha saputo sottrarsi a questa regola, lasciandomi un pesante senso di insoddisfazione che ha investito ogni aspetto del plot e con esso anche l’amorfa caratterizzazione dei personaggi  e l’impronta data all’evoluzione del loro rapporto.
In qualche maniera la Harrison ha stravolto l’indole dei suoi protagonisti, consegnandoci degli attori incapaci di coinvolgere e, soprattutto, ha fatto recitare loro una sceneggiatura priva di uno sviluppo coerente, che non apparisse forzato rispetto al loro background.  Non c’è giustificazione alla nascita di quest’amore, buttato lì quasi a casaccio. Tutto è maturato senza quella gradualità – concorde e conforme – che ben potesse conciliarsi col tipo di relazione che avevano instaurato in precedenza: è mancato più di tassello che giustificasse un avvicinamento tanto repentino e privo di qualsivoglia filtro emotivo. La meccanica della loro interazione è stata giocata troppo sul piano fisico, svuotandola, per contro, di tutte quelle suggestioni erotiche che un’atmosfera più emozionale avrebbe saputo conferire alla storia. Non c’è sorpresa: non ci sono brividi d’anticipazione; manca una connessione più intima fatta di affinità interiori e manca quell’essenziale abbandono ai sentimenti e alla passione che è fatto di sensazioni sottili e semplicemente suggerite. La coppia Tiago e Niniane ha poco da dire – e ancor meno da trasmettere – e l’insipido e spento taglio dato a ciò che li unisce è decisamente sottotono rispetto a quanto hanno saputo trasmettere Dragos e Pia. E sottotono è tutta la narrazione che non riesce a prendere il volo nemmeno sul fronte fantasy né sotto l’aspetto della suspense, che non risulta sufficiente a risollevare le sorti del romanzo, rivelandosi abbastanza prevedibile e non del tutto convincente. Il cuore della tempesta – a dispetto del titolo – non ha nulla di turbolento o tumultuoso: non ha energia; non ha elettricità che vibra nell’aria e non sa accendersi di alcun tipo di emozione o approfondimento. La trama in alcuni punti sembra arenarsi e perdere quel ritmo che consenta di mantenere alta l’attenzione. A questo si aggiunge un’altra pecca, da cui era esente il primo libro, in cui l’impostazione maggiormente corale della storia ha saputo fare la differenza: si è avvertita molto l’assenza di alcuni personaggi che avevano attribuito un’atmosfera ironica all’intreccio, marchiando i dialoghi, e vari momenti, di leggerezza e arguzia. Insomma un’occasione perduta che mi fa attribuire a questa lettura una valutazione di poco superiore alle due stelle e mezzo.
Comunque l’avventura del GDL continua e spero che con la prossima coppia Thea Harrison sappia aggiustare il tiro e regalarmi un’esperienza più gratificante.
Annunci

13 commenti Aggiungi il tuo

  1. wwayne ha detto:

    Ennesimo post – capolavoro.

    Mi piace

    1. Maryella B. ha detto:

      La mia autostima ringrazia ahahahhah

      Mi piace

      1. wwayne ha detto:

        Grazie a te per la risposta! Colgo l’occasione per dirti che, anche se non vale una scureggia rispetto al tuo, anch’io ho sfornato un nuovo post… spero che ti piaccia! 🙂

        Mi piace

  2. CHIARA ROPOLO ha detto:

    Condivido il tuo pensiero

    Piace a 1 persona

    1. Maryella B. ha detto:

      Sì, siamo perfettamente in sintonia

      Mi piace

    2. Maryella B. ha detto:

      Ogni tanto siamo d’accordo ahahahah

      Mi piace

  3. Sabrina T. ha detto:

    Eh già questo libro si è rivelato molto diverso da quello precedente, ed i suoi protagonisti erano privi di verve, lei in particolare..vedremo il prossimo con Rune e Carling com’è.

    Mi piace

    1. Maryella B. ha detto:

      Incrociamo le dita per il prossimo

      Mi piace

  4. chiccabloglibrintavola ha detto:

    Mariella siamo in sintonia. peccato perchè i personaggi nel primo volume lasciavano sperare ben altro e invece la harrison ci ha fortemente deluse. speriamo che con Rune le cose cambino

    Mi piace

    1. Maryella B. ha detto:

      Sì, un vero peccato: le aspettative erano alte

      Mi piace

  5. Sorairo ha detto:

    So di essere una voce fuori dal coro, ma a me è piaciuto.
    In effetti l’amore è buttato là. Forse l’autrice pensava che il bocconcino lanciato alla fine del primo volume bastasse come traccia per giustificare il tutto.
    Ho apprezzato l’evoluzione di Niniane, più che tradirsi si è finalmente svelata. Al massimo Tiago, che ho comunque trovato emotivo e dolce, si rivela ben diverso.
    D’altronde se avessimo tutte lo stesso pensiero sarebbe noioso e soporifero.

    Mi piace

    1. Maryella B. ha detto:

      Sì, il bello dei GDL è proprio quello di potersi confrontare con impressioni diverse

      Mi piace

  6. E’ un vero peccato quando ci si aspetta qualcosa e invece arriva altro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.